Diffidare Tripadvisor dalle recensioni fasulle

Il fenomeno delle recensioni fasulle postate su TripAdvisor sta assumendo proporzioni preoccupanti. Sono sempre di più le aziende che dichiarano di aver rilevato la presenza di recensioni di dubbia provenienza, evidentemente predisposte per alterare il normale funzionamento di TA ed il relativo posizionamento nei vari rankings. La filosofia di TripAdvisor è nota a tutti, ma è indubbio che il sistema necessita di correttivi, infatti attualmente le tutele per le aziende vittime di recensioni “di dubbia provenienza” sono limitate, a fronte dell’ampia libertà che TA lascia agli utenti ed alle garanzie di anonimato.
In questo scenario cosa possono fare le aziende? Possibile che non ci siano rimedi per questa stortura? Innanzitutto occorre valutare i singoli casi, e reagire in modo adeguato per ogni recensione ritenuta sospetta. Attualmente la cd. “Brand Reputation” ha assunto un ruolo fondamentale, ed in futuro sarà considerato un asset aziendale strategico, pertanto ogni azienda ha il dovere di attivarsi per circoscrivere tutti gli atti tesi a creare danni all’immagine aziendale. Per quanto concerne TripAdvisor, occorre innanzitutto ricordare che, qualora si rilevi la presenza di recensioni “sospette” o predisposte in violazione dei termini di utilizzo di TA, è possibile fare una segnalazione diretta tramite il proprio pannello di controllo. Si tratta di un primo passo la cui efficacia, tuttavia, non sempre riscontra le attese dell’azienda. I tempi di risposta da parte di TripAdvisor non sono sempre brevi, ed in molti casi TA risponde alla segnalazione dichiarando di non aver rilevato irregolarità in merito alla recensione segnalata. In questo caso possiamo affermare che non tutto è perduto, è possibile infatti perseguire altre strade per ottenere la rimozione dei commenti “diffamatori”. Come? Rivolgendovi ad uno studio legale e prospettando il vostro caso. La giurisprudenza, nel corso degli anni a sviluppato una efficace metodologia nell’analisi delle singole recensioni, finalizzata (ove possibile) all’individuazione degli autori delle recensioni. Nella maggioranza dei casi la rimozione può essere richiesta mediante l’invio di una diffida all’autore, evidenziando tutti i motivi che attestano la falsità delle affermazioni presenti nella recensione ed il danno di immagine che la stessa provoca all’azienda. Naturalmente la predisposizione di un atto di diffida prevede una attenta analisi dei singoli casi, per verificare la sussitenza di tutti i presupposti, e valutare la reale possibilità di individuare l’autore.
In ultima è possibile predisporre una diffida nei confronti di TA, ove non abbia risposto, o lo abbia fatto in modo insoddisfacente, alla segnalazione dell’azienda. Anche in questo caso tuttavia sarà necessaria una valutazione da parte dello studio legale.

Guadagnare scrivendo online


 http://spazionotizia.myblog.it/media/01/02/135925355.mp3

a cura di Edo Morelliimg_45339e937de37_middlea.jpg

Il primo metodo per ricavare denaro con il vostro blog e’ quello di utilizzare il vostro estro per scrivere recensioni.

Il secondo è scrivere un libro che rivela i segreti per guadagnare online.

Le recensioni possono essere una possibilità, e sono le recensioni le vere fonti di guadagni dei piu’ famosi blogger americani e non solo.

Per cominciare sarebbe bene creare una apposita sezione del blog dedicata alla pubblicità dove poter dare informazioni sulle vostre proposte.

Questo e’ il primo passo per cominciare, considerate che il mercato delle recensioni sui blog va da 20 fino a 200 euro o dollari(tanto è lo stesso), questo dipende da quanti lettori visitano il vostro blog, il vostro Page Rank, il vostro rank di technorati etc.

Per cominciare ad attrarre sponsor, vi consiglio di scegliere qualche prodotto che si avvicina all’argomento del vostro blog e inserirlo nella sezione “Recensioni”, e pubblicata come se fosse una recensione sponsorizzata, naturalmente sei tu che la sponsorizzi, inoltre alla fine aggiungi un link del tipo “Se desideri avere una recensione nel mio blog, clicca qui!”.

Facciamo un esempio pratico: fate un redazionale sul Salone dell’auto a Ginevra e poi telefonate all’autosalone sotto casa (per iniziare).

Dove trovare prodotti da recensire e’ abbastanza semplice, vi basta fare una ricerca delle vostre keyword su google e scegliere uno dei prodotti sponsorizzati da google AdWords.

Facciamo un altro esempio: se la keyword e “Bunga-bunga” i prodotti sponsorizzati saranno le escort o le feste private.

Questo tipo di approccio puo’ tornare utile anche per offrire le tue recensioni e altri servizi. Ricorda che queste persone stanno gia’ pagando fior di quattrini con AdWords e non dovrebbero crearsi problemi a pagare per la tua recensione!!!

Ma perche’ dovrebbero pagarvi? Presto detto, loro otterranno maggiore visibilita’ inoltre una recensione scritta bene(ma anche male) purchè se ne parli, incuriosira’ i lettori ed avra’ molta piu’ possibilita’ di guidare traffico verso il prodotto che pubblicizzi rispetto a google AdWords.

Una buona recensione dovrebbe avere almeno 200 parole e non piu’ di 2000 parole, dovrebbe avere il tuo reale punto di vista, naturalmente le critiche devono essere costruttive. Non fatevi ingannare dalle apparenze e accertate sempre la provenienza delle informazioni.Sopratutto non fate i copia incolla, con quelli non vale.

Buona Fortuna!